Autore: admin

Delibest: lunga vita ai nostri amici cani e gatti

Delibest è un marchio svizzero che negli ultimi ha letteralmente conquistato il mercato del cibo per gatti e cani grazie non solo ai suoi prodotti eccellenti e sani, ma anche grazie a scelte ecosostenibili. E’ stato premiato come prodotto dell’anno e sono sempre più i padroni di animali domestici che decidono di affidare l’alimentazione dei loro amici a 4 zampe a questa società.

Nata in Svizzera nel 1993, la Delibest ha puntato fin da subito sia sulla ricerca di materie prime sane e genuine, sia sulla trasformazione dei prodotti in maniera naturale. Innovazione, ricerca ed etica sono la formula del suo successo. L’amore verso gli animali ed il rispetto verso l’ambiente hanno permesso di perfezionare prodotti che risultano squisiti al palato dei cani e dei gatti, rimanendo comunque appetitosi e nutrienti.

 

I vantaggi del processo cold form

Il processo cold form utilizzato nella produzione di tutti gli alimenti per animali della Delibest è stato scelto poiché innovativo al fine di non vanificare la scelta di utilizzo di carne fresca di alta qualità.
Questo prevede la trasformazione del prodotto a freddo, senza avvalersi del modellamento a caldo o di altre pratiche che rischiano di rovinare la qualità del cibo, che viene modellato sempre a freddo. Il fine ultimo, oltre a salvaguardare la qualità, è anche quello di poter offrire prodotti molto appetibili, digeribili e sopratutto sani. Il cold form è utilizzato per la lavorazione di tutti i prodotti del brand.

Scegliere cibo semi umido

Il cibo semi umido è preferito da molti animali di tutte le età e tutte le grandezze poiché si avvicina di più al cibo naturale. Molti cani e gatti non mangiano di buon gusto il cibo secco, specie se non abituati. Il cibo semi umido è facile da masticare e più digeribile, grazie alla qualità delle materie prime e a come vengono trattate. La quantità di acqua presente nel cibo favorisce oltre il processo digestivo anche il giusto bilanciamento dei sali minerali ed il controllo della pressione. A ciò si aggiunge il valore di offrire un prodotto dai giusti valori nutrizionali per la salute dei cani e dei gatti.

Materie prime: una garanzia etica e sostenibile

La materie prime utilizzate sono di origine Svizzera, paese noto per le sue leggi severe in materia alimentare, specie per l’allevamento e la trasformazione dei prodotti alimentari.
La carne scelta è sempre fresca e di ottima qualità, e non viene mai mescolata con altri tagli di qualità inferiore o scadente. Tutte le materie prime sono di origine controllata e tracciate durate tutto il processo di produzione. La Delibest sceglie le materie prime esclusivamente da aziende che hanno precisi parametri ecologici e naturali, in linea con la politica aziendale che mira sempre a perseguire le soluzioni più etiche e sostenibili.
Ogni materia prima viene costantemente controllata prima di essere immessa nel ciclo produttivo e l’azienda compie numerosi test sui suoi prodotti.
Le materie prime sono prive di OGM al fine di migliorare la qualità del prodotto e non arrecare inutili rischi alla salute dell’animale. Gli OGM non sono infatti solo dannosi per l’uomo, ma anche per cani e gatti. Varie ricerche dimostrano come fenomeni legati all’obesità e ad alcune malattie cardiache, diminuiscano negli animali se si utilizzano prodotti senza OGM. Questi di norma producono massa senza contribuire però in maniera esauriente alla corretta nutrizione.
Tutte le materie prime utilizzate dalla Delibest non contengono ormoni ed antibiotici. Le aziende che forniscono le carni hanno l’obbligo di fornire esclusivamente capi di bestiame e pollame che non abbiano assunto in nessun fase dell’allevamento ormoni o antibiotici. Questo fattore è molto importante poiché queste sostanze rischiano di procurare danni alla salute del cane e de gatto.
I prodotti non contengono cereali e sono gluten free. Questi prodotti infatti rischiano di produrre allergie o altri problemi poiché non sono idonei per la dieta dei cani e dei gatti. Vengono metabolizzati male e creano anche problemi gastrointestinali.

Un ampia gamma di prodotti

La Delibest propone diversi tipi di alimenti come gli alimenti completi per gatti a base di pollo e manzo.
Nel suo catalogo sono disponibili per i gatti anche snack soft meaty per premiarli.
Per i cani troviamo oltre i pasti completi come il prelibato Simmental Chew Snack Snack di Manzo, anche prodotti utili per premiarlo nell’addestramento o da offrirgli come ricompensa ed altri cibi che possono favorire la cura della sua igiene dentaria.
Ogni prodotto è suddiviso per taglia ed offre vari gusti come il manzo, il pollo o il cervo. Su ogni etichetta, oltre al gusto, sono riportati tutti i valori nutrizionali e le informazioni utili per garantire il massimo della salute dell’animale.
La Delibest produce i suoi alimenti prestando la giusta attenzione anche sulle scelte ambientali, ad esempio essiccando gli alimenti ecologicamente e favorendo la minima dispersione di calore e CO2 per tutelare la natura.

Grazie a questi prodotti è possibile offrire all’animale domestico tutto ciò di cui ha bisogno per nutrirsi, senza però dovere rinunciare al gusto di un pasto sfizioso.

media barter

Media Barter Trading e Barter Company, parliamone!

Le nuove tecnologie e le reti internet hanno radicalmente modificato il modo in cui le aziende reclamizzano i loro prodotti e si indirizzano ai consumatori, grazie ai cosiddetti social media e agli annunci sul web, che stanno sostituendo le pubblicità tradizionali sui giornali e quelle presenti sui cartelloni pubblicitari.

Ciò che non è cambiato fino ad ora è invece il numero di società disposte ad investire in spazi pubblicitari per farsi conoscere al pubblico, anche se nuove tendenze si profilano all’orizzonte.

Se prendiamo ad esempio il mercato inglese, solamente nel 2015 le aziende britanniche hanno speso in pubblicità la consistente cifra di 25 miliardi di sterline (pari a circa 31 miliardi di euro), una somma che dimostra chiaramente quanto il settore dell’advertising incida sul bilancio delle società di produzione di beni e servizi. Affinché questi investimenti possano essere oculatamente gestiti sotto il profilo finanziario, si fa sempre più ricorso ad un antico metodo di pagamento, il baratto, entrato nella comune erminologia moderna con varie espressioni inglesi: media bartering, corporate barter, advertising barter o barter trading.

 

Ma a che cosa significa “media barter”?

Per mezzo del sistema del media barter, che in italiano possiamo tradurre come “cambio merce pubblicitario“, una compagnia si impegna a fornire delle merci o dei servizi, generalmente corrispondenti a quello che esse stesse producono, in cambio di prestazioni pubblicitarie offerte da una barter company, apposita azienda specializzata nel ritiro delle merci a fronte della fornitura di un servizio. Il termine inglese “barter“, tradotto nella nostra lingua, significa infatti barattare, se inteso come verbo, o baratto, se interpretato come sostantivo, ed è proprio lo scambio ad essere al centro di questa transazione aziendale, che poggia sostanzialmente sul concetto di scambio tra merci e servizi.

Quando un marchio intende reclamizzare i suoi beni o servizi, una delle voci di spesa più ragguardevole consiste proprio nell’acquisto degli spazi pubblicitari sui media, come televisione, stampa, radio e ora anche sulle piattaforme digitali. Il meccanismo del barter trading consente di abbassare questi costi, pagando una parte, o le intere spese pubblicitarie, con prodotti e quindi ammortizzando notevolmente le spese di marketing. Una barter company si occupa quindi di fornire tutti i servizi pubblicitari all’azienda, garantendo ovviamente un approccio professionale, anche se non si viene retribuiti in maniera tradizionale: le attività fornite possono includere quelle classiche della definizione e attuazione di una campagna pubblicitaria, come l’identificazione dei punti sensibili, la ricerca circa dove e come reclamizzare i prodotti e l’individuazione dei canali sui quali veicolare i messaggi commerciali per ottenere il risultato più efficace. Come detto, l’azienda che usufruisce di tali servizi di pianificazione pubblicitaria offre in cambio dei prodotti, che verranno analizzati e valutati dalla barter company. Si tratta di una fase importante del rapporto tra le due realtà, in quanto la merce ed i servizi accettati potranno poi essere distribuiti ai professionisti che hanno ideato le campagne pubblicitarie.

Ecco allora nascere gli Adv Store, dei negozi esclusivi accessibili solo a chi opera nel barter trading: qui si potranno trovare articoli a prezzi estremamente vantaggiosi, messi a disposizione dalle compagnie di cambio merce pubblicitario in seguito all’accordo con le aziende che hanno beneficiato dei servizi pubblicitari. Una peculiarità di questi esercizi commerciali è data proprio dalla loro riservatezza, che permette solo ai clienti tesserati di entrarvi per fare acquisti.

 

Quali sono i vantaggi del media bartering?

 

Per le aziende che si rivolgono alle società di media barter i vantaggi non sono pochi. L’utilizzo delle scorte per far fronte ai pagamenti consente infatti:

  • di evitare il ricorso alla liquidità per la fruizione di servizi pubblicitari;
  • nel caso incui la sovraproduzione consenta approvvigionamenti meno costosi di materia prima, garantisce la possibilitò di smaltire le eccedenze sena andare sotto costo;
  • riduce la necessità di linee di credito evidenziando un minor indebitamento a bilancio
  • gli Adv Store possono costituire un ottimo test per il lancio di nuovi prodotti

Le prospettive di crescita futura del media abrtering sembrano promettenti, considerando che si tratta di un fenomeno strettamente associato al settore dell’information technology, della comunicazione e dei media, specie quelli digitali, tutti comparti in rapida e continua evoluzione. Paradossalmente, alla base di questa tendenza vi è un principio vecchio migliaia di anni, che per la sua semplicità ed immediatezza ha caratterizzato le società di qualsiasi epoca: quel baratto che con il media barter sopravvive anche nell’era digitale.

Benefit dipendenti e welfare aziendale

ADVDEAL a metà tra Benefit Dipendenti e Welfare Aziendale

Da tempo si parla sempre più della responsabilità sociale delle aziende, vale a dire l’ambito che riguarda le implicazioni di natura etica all’interno della visione strategica dell’impresa e manifesta la volontà del management di gestire con efficacia le problematiche etiche e sociali interne ed esterne. Ogni Imprenditore serio, di quelli con la I maiuscola, che sia piccolo o grande, ambisce da sempre a qualcosa di più del conseguimento di un utile soddisfacente: è infatti nel cromosoma umano ambire a lasciare la propria impronta.

Purtroppo parlare di responsabilità sociale delle aziende in tempi di crisi è un argomento delicato… il classico vorrei ma non posso tanto per intenderci. Ma è proprio così difficile e costoso adottare scelte che, almeno all’interno, nei confronti dei propri dipendenti, siano in grado di andare incontro alle loro esigenze? Magari quelle esigenze primarie fortemente messe a repentaglio proprio a causa delle stessa crisi che, chi più chi meno ci vede tutti sulla stessa barca?

Benefit, Fringe Benefit e Welfare Aziendale

Indubbiamente le più note formule di benefit o fringe benefit comportano un costo per l’azienda ed anche un aggravio fiscale per il dipendente: auto, telefonino e via discorrendo vanno acquistati, mantenuti ed ovviamente va tassato in busta paga il reddito equivalente al fringe benefit goduto.

Stesso discorso per quanto concerne il welfare aziendale: che trattasi di assistenza sanitaria convenzionata, mensa aziendale, buoni pasto o una delle innumerevoli altre formule messe a punto da agenzie specializzate, il welfare aziendale comporta un costo per l’azienda.

Ciò nonostante è dimostrato che la soddisfazione del dipendente e la sua serenità economica, costituiscono un fattore importante di quel delicato algoritmo che determina quella resa del dipendente, quella sua affidabilità e quella sua lealtà in grado di fare la differenza nelle strategie aziendali proprio e soprattutto nei periodi di crisi.

 

ADVDEAL, un po’ benefit e un po’ welfare: a costo zero!!!

Advdeal operando nel settore del cambio merce pubblicitario è in grado di offrire, per usare un termine tanto in voga, una soluzione “trasversale”, una soluzione che rappresenta al tempo stesso un vero e proprio benefit per il dipendente, non è un fringe benefit tassabile ed al tempo stesso si sposa perfettamente con la filosofia del welfare aziendale e della responsabilità civile delle aziende.

La possibilità di accedere ed acquistare nei negozi ADVSTORE non è infatti un benefit qualunque: è un premio, è un bonus, è il riconoscimento che il dipendente merita di ricevere: l’opportunità di fare la spesa, comprarsi un gioiello, indossare l’accessorio da sempre desiderato potendo contare su prezzi altamente competitivi che ben si coniugano con l’inevitabile necessità di far quadrare il proprio bilancio e che solo il cambio merce pubblicitario è in grado di offrire.

Ecco quindi che ADVDEAL offre GRATUITAMENTE, tramite la convenzione, la possibilità alle aziende di adottare un comportamento socialmente responsabile concedendo ai loro dipendenti un benefit permanente di grande pregio e valore che, agendo anche sulle loro necessità primarie (ad esempio la spesa quotidiana), diventa una vera e propria soluzione di welfare aziendale.

Clicca qui per richiedere oggi stesso la convenzione aziendale gratuita.

 

Raccolta Punti ADVSTORE

Raccolta Punti ADV STORE

Al via il programma fedeltà di raccolta punti by ADV DEAL. Un modo per esservi ancor più vicini con offerte e prezzi allettanti, per premiare i moltissimi affezionati che si recano presso gli ADV STORE per i loro acquisti di tutti i giorni e non solo per le grandi occasioni. Ci saranno promozioni e prodotti segnalati che consentiranno di accumulare punti extra, collezionare regali fuori programma e molto altro ancora.

E altri punti extra per che ci presenteranno un collega non ancora tesserato.

Buono Shopping a tutti!!!

Come funziona

1 – Raccogli i punti

Recati presso gli ADV STORE per tutti i tuoi acquisti quotidiani ed automaticamente accumulerai utili punti per ogni spesa effettuata.

 

2 – Punti Extra

Hai colleghi sprovvisti di ADV CARD? Presentaceli e otterrai tanti punti extra.

 

3 – Usa i punti accumulati

 

Con i punti accumulati potrai richiedere i buoni sconto da usare per la tua spesa presso gli ADV Store.

 

Logo ADVDEAL

Contatti

Via Amedeo Modigliani, 41 - Segrate MI
E- mail: info@advdeal.com
Tel. +39 027380554 
P.I. e C.F. 07223170965